Il Nero d’Avola

Il vino rosso siciliano Nero D’Avola è sicuramente il più famoso dei vini rossi Siciliani. Un prodotto plurititolato di fronte al quale ci si può solo togliere il cappello. E’ il risultato di una produzione di qualità senza eguali: difatti, è un vino che può vantare la Denominazione d’Origine Controllata e Garantita (DOCG), la Denominazione di Origine Controllata (D.O.C) e l’Indicazione Geografica Tipica (IGT).

Storia

Quanto al nome, la sua origine andrebbe collocata in tempi assai remoti e allo stesso tempo da ricondurre a motivi strettamente commerciali. In passato, infatti, gli esportatori di vini siciliani in Francia trovavano più facile venderli come vini calabresi. Questo perché a quei tempi erano nettamente più rinomati ed apprezzati. Già nel 1800, i vini rossi provenienti da uve nero d’avola del territorio siracusano erano divenuti molto richiesti e ambiti dagli stessi commercianti Francesi e nord Europa, che li applicavano per dare colore e corposità ai loro vini.

Caratteristiche

Parliamo di un vino coltivato principalmente in Sicilia e nel Siracusano. Storicamente è il risultato uve ad alta gradazione zuccherina che permettono al vino prodotto di arrivare con facilità ad oltre 15 gradi alcolici. Il cambio di allevamento – grazie all’introduzione di particolari criteri – ha permesso di abbassare il contenuto di zuccheri e di pari passo aumentare l’acidità delle uve di questo vino rosso siciliano.

Oggi i vini nero d’Avola diffusi in tutta la Sicilia, sono tra i vini italiani più conosciuti, cullati nei loro circa 12.000 ettari di terra dedicati e situati nelle località di Eloro, Pachino e Noto, in provincia di Siracusa. Esistono diverse differenze di carattere fra i Nero d’Avola prodotti nella parte occidentale della Sicilia e quelli delle zone orientali: i primi risultano quasi sempre più forti al palato; i vitigni a Nero d’Avola coltivati nella zona orientale, invece, sono decisamente più morbidi e raffinati, con spiccati sentori di frutta. Alla degustazione il Nero d’Avola presenta un colore rosso rubino intenso, brillante, con riflessi violacei. Per quanto concerne l’aroma invece, si può dire che non è semplice da capire: è certamente speziato, evidenzia sentori di prugna secca, ciliegia, mora, ribes nero, lampone e cioccolato, cuoio e tabacco.

Il Nero d’Avola

Un vino caratterizzato da  intensità di colore e complessità olfattiva che si abbina bene  ai piatti dal sapore robusto e speziato, a cibi conditi con salse agrodolci ed anche ai formaggi stagionati. I piatti da abbinare al vino sono: grandi arrosti di carni rosse o grigliate, selvaggina, brasati e formaggi maturi e saporiti. E’ consigliabile l’apertura della bottiglia di Nero d’Avola  circa un’ora prima della degustazione.


Lascia un Commento

author
Da Localiditalia.it
Dashboard

Seguici su
Ultimi Articoli
I migliori Chef

Ricette Localiditalia ©2017 è un marchio CiolloService